© 2018 LP-DG® Science

Scorri giù
/front/assets/b0_bg.b9f56.png
/front/assets/b1.4d847.png
/front/assets/b2.06d15.png
/front/assets/b3.e5655.png
/front/assets/b4.6dac4.png
/front/assets/b5.2ecb4.png
/front/assets/b6.feb5a.png
/front/assets/b7.9e3a3.png
/front/assets/b8.f130a.png
/front/assets/b9.660ae.png
/front/assets/b10.47360.png
/front/assets/b11.f3d7e.png
/front/assets/b12.a0e95.png
Definizione di Probiotico

Aspetti funzionali e di sicurezza di un buon probiotico

Le linee guida della FAO/OMS, che definiscono le caratteristiche di un buon probiotico,
sottolineano aspetti come: classificazione tassonomica precisa, ceppo depositato in un
centro di colture riconosciuto a livello internazionale, caratterizzazione funzionale,
sicurezza d'uso ed efficacia supportata da studi clinici sull'uomo.

Aspetti funzionali e di sicurezza di un buon probiotico

Le linee guida della FAO/OMS, che definiscono le caratteristiche di un buon probiotico, sottolineano i seguenti aspetti:

  • Classificazione tassonomica precisa: genere, specie, ceppo. 
  • Ceppo depositato in un Centro di colture riconosciuto a livello internazionale.
  • Caratterizzazione funzionale (test in vitro, studi in vivo) che deve dimostrare le seguenti caratteristiche del ceppo:
    • Stabilità a valori di pH estremi e a concentrazioni elevate di sali biliari, capacità di attraversare la barriera gastrica e rimanere vitale lungo l'intero tratto gastrointestinale. Il miglior modo di studiare questo comportamento del ceppo in vivo è condurre uno studio basato sul recupero di materiale fecale:
      • Volontari sani assumono il prodotto per un tempo definito.
      • Prima, durante e dopo la somministrazione del prodotto vengono raccolti diversi campioni di feci.
      • In tali campioni si verifica quindi, dal punto di vista qualitativo e quantitativo, la presenza di batteri appartenenti al ceppo studiato.
    • Elevata adesività alle cellule intestinali: favorisce un'efficace colonizzazione
    • Elevato tasso di crescita: permette un'azione equilibrante più rapida
  • Sicurezza d'uso: L'assenza di fattori di trasmissione della resistenza antibiotica garantisce la sicurezza per il consumo umano.
  • Efficacia supportata da studi clinici sull'uomo

Le altre caratteristiche che un buon probiotico di alta qualità vitale deve possedere sono:

  • Resistenza alla liofilizzazione: assicura un elevato contenuto di microorganismi vivi e una stabilità prolungata
  • Purezza microbiologica
Cookie Policy

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di profilazione per raccogliere informazioni in forma aggregata. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi elemento, si acconsente all'uso dei cookie.

Professionisti del settore sanitario

Alcune delle informazioni contenute in questo sito web sono esclusivamente rivolte a professionisti del settore sanitario. Confermi di essere un professionista del settore sanitario. Sei un professionista del settore sanitario?

Si, lo sono
No, non lo sono
Contenuti di terze parti

Questo sito web contiene collegamenti/riferimenti a siti web di terze parti. Attraverso tali collegamenti, SOFAR non presta alcuna garanzia né esprime la sua approvazione ai contenuti e alla qualità degli stessi. SOFAR non assume e non accetta alcuna responsabilità per i contenuti o la disponibilità di tali siti web; SOFAR non accetta alcuna responsabilità per danni o lesioni risultanti dall'uso di tali contenuti, in qualsivoglia forma. Gli utenti accedono a tali siti web a proprio rischio esclusivo. Le informazioni contenute in questo sito web sono fornite a scolo scopo informativo e non a fini diagnostici o terapeutici. Esse, pertanto, non sono in alcun modo intese a sostituire il parere di un medico e/o specialista o di altri operatori sanitari o professionisti del settore.

Prendo nota